Suor Gabriella Bottani,una delle protagoniste dei Dialoghi a Spoleto, su Io Donna in edicola il 16 febbraio 2019-con il Corriere della Sera

Suor Gabriella Bottani

 su Io Donna

in edicola il 16 febbraio 2019-con il Corriere della Sera

Sabato 16 febbraio 2019, nel numero in edicola di Io Donna, un ritratto di Suor Gabriella Bottani, a cura di Raffaela Carretta.

Suor Gabriella, simbolo della lotta alla tratta di esseri umani, è stata una delle protagoniste dei Dialoghi a Spoleto, gli appuntamenti al femminile tenutisi durante il Festival dei Due Mondi che si tiene ogni anno a luglio nella cittadina umbra, crocevia estivo di alcuni dei più importanti eventi culturali del mondo.

Dialoghi a Spoleto rappresentano un’occasione di incontro tra donne molto diverse, che hanno modo di scoprire i punti in comune che caratterizzano i loro straordinari lavori.

Un’occasione per dialogare per confrontarsi (senza eccedere nell’ironia di un mondo fatto solo al femminile), dando visibilità e spazio a donne investite da grandi responsabilità per ciò che fanno o ciò che rappresentano.

Dialoghi a Spoleto si sono tenuti durante il Festival dei Due Mondi nel 2017 e del 2018: vi hanno partecipato straordinarie Prime Donne, italiane e straniere, in rappresentanza della cultura, della ricerca scientifica, della politica, della scuola, del sindacato, della comunicazione, dello spettacolo. Ognuna ha raccontato la propria esperienza, non solo per coniugare promozione  e valore femminile, ma ponendola a confronto delle nuove sfide che la società richiede.

Dialoghi sono curati e ideati da Paola Severini Melograni, Linda Laura Sabbadini per gli approfondimenti statistici, Nicoletta Di Benedetto per l’elaborazione del progetto, e Diva Ricevuto per i rapporti internazionali.

L’esperienza spoletina è proseguita anche a Roma sia nel 2017 che nel 2018, e sfocerà nella mostra Le Marianne d’Italia, che sarà accompagnata dal catalogo di Electa.

“Le donne sono state artefici della Repubblica. E sono oggi artefici del suo divenire”, queste le parole del Capo dello Stato Sergio Mattarella in occasione dell’8 marzo dello scorso anno, questo l’obiettivo delle Marianne d’Italia, una per ogni anno della nostra storia repubblicana.

E queste saranno le parole d’ordine di una edizione che avrà come oggetto il contributo femminile all’evoluzione dei temi finanziari, energetici e di difesa dei diritti fondamentali della persona umana.

Io Donna Suor Gabriella Bottani