Kaja Kallas, la prima donna alla guida dell’Estonia

Suona la batteria e ama la corsa e il golf. La nuova premier estone è un’europeista convinta che crede nella modernizzazione tecnologica, ma per ora la sua priorità sarà la crisi sanitaria

Kaja Kallas è diventata la prima donna premier dell’Estonia. La leader del Partito riformatore è stata votata dal Parlamento, in seguito alle dimissioni del suo predecessore, Juri Ratas per uno scandalo immobiliare.

“La prima cosa di cui ci occuperemo è la crisi sanitaria – ha anticipato Kallas -. Il nostro obiettivo è mantenere l’Estonia più aperta possibile in modo che le persone possano andare a lavorare, i bambini a scuola e le attività economiche per continuare”. Il Partito riformista avrà 7 ministri su 15 del governo di coalizione con il partito di centrosinistra. Ekre, di estrema destra, non farà parte della maggioranza.

Nata a Tallinn nel 1977, Kallas è leader del Partito riformatore da aprile 2018. È cresciuta in una famiglia da sempre interessata alla politica. Suo padre è Siim Kallas, un famoso politico estone, già vicepresidente e commissario dell’Amministrazione, Sorveglianza e Lotta contro la Frode nella Commissione europea dal 2004 al 2014, e presidente della Banca di Estonia e ministro delle Finanze e degli Affari Esteri.

“Nella cucina di casa si incontravano persone che anni dopo sono stati leader del mio Paese – racconta Kaja in un’intervista ripresa da Vanity Fair -. Ascoltavo sempre le loro discussioni, e loro mi lasciavano partecipare”.

Da giovane ha frequentato la scuola inglese Tallin English College, si è laureata in Diritto all’Università di Tartu e ha eseguito un MBA nella Estonian Business School. Kallas voleva essere avvocato per non dovere confrontarsi con la carriera del padre, ed è arrivata ad essere socia di importanti studi legali.

Ma nel 2010 si è decisa a entrare in politica e diventare un membro attivo del Partito riformatore estone. Nel 2011 è diventata presidente degli Affari economici del Parlamento e nel 2014 è arrivata a Bruxelles. È stata vicepresidente della delegazione Unione europea-Ucraina del Comitato di Associazione Parlamentare e rappresentante dell’Assemblea Parlamentare Euronest.

Nel 2018 è diventata presidente del Partito riformatore e l’anno successivo è stata a un passo dal guidare il governo dopo avere vinto le elezioni, ma le mancarono i numeri per poco. Ora che è alla guida dell’esecutivo spera di portare avanti la modernizzazione tecnologica del Paese.

Kallas è stata sposata con Taavi Veskimägi, ministro delle Finanze dal 2003 al 2005. I due hanno avuto un figlio e si sono separati nel 2014. Quattro anni dopo, Kallas si è risposata con l’imprenditore Arvo Hallik, attuale socio di Decacorn Capital.

La nuova premier estone è una grande sportiva. Tra le sue pratiche preferite ci sono la corsa e il golf. Ama ballare, suonare la batteria e fare i puzzle. Tutte passioni che lei racconta attraverso i social network con molta naturalezza.